Si rinnova l'appuntamento tanto atteso e ricco di suggestione: la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo di Sezze che, come ogni anno, sfilerà la sera del Venerdì Santo per le vie del centro storico della cittadina rinnovando un'antichissima tradizione. Nota a livello nazionale e internazionale come uno degli eventi più belli e suggestivi in grado di regalare le grandi emozioni legate alla Passione di Cristo, la Rappresentazione di Sezze vedrà la partecipazione di circa 800 cittadini in veste di attori e figuranti. La Passione di Sezze affonda le sue radici nel medioevo, portata poi avanti con grande amore da San Carlo da Sezze nel Seicento, ed ai cui testi si ispirò fortemente l'avv. Filiberto Gigli quando nel 1933 fondò l'Associazione della Passione di Cristo. Saranno 42 i Quadri del Vecchio e Nuovo Testamento rappresentati, con splendidi costumi e armature che faranno da cornice alla suggestiva processione che inizierà a sfilare  dalle ore 20,30   da Piazza San Pietro, nel centro di Sezze. L'evento è organizzato dall'Associazione della Passione di Cristo di Sezze in collaborazione con il Comune di Sezze, ed è sostenuto dalla Regione Lazio, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Senato della Repubblica. La direzione artistica e regia sarà curata da Piero Formicuccia e la realizzazione della Sacra Rappresentazione è resa possibile grazie all'impegno dei membri dell'Associazione della Passione di Cristo di Sezze, in primo luogo del presidente Elio Magagnoli, che contribuiscono a conservare un'antica tradizione culturale. "Siamo orgogliosi di poter rappresentare ogni anno la Passione di Sezze nel centro della nostra cittadina davanti a migliaia di persone – afferma il presidente dell'Associazione della Passione di Cristo di Sezze, Elio Magagnoli – Ringrazio tutti coloro che, in qualità di attori e collaboratori, renderanno possibile questo straordinario evento, così come un ringraziamento lo rivolgo al Comune di Sezze, in particolare al sindaco Andrea Campoli, e alla Regione Lazio, sempre vicini alla nostra Rappresentazione. Siamo convinti che anche in tale occasione la Passione di Sezze possa regalare grandi emozioni e suggestione, una manifestazione ricca di storia e tradizione e ormai nota a livello internazionale". Il regista e direttore artistico della Sacra Rappresentazione, Piero Formicuccia, sottolinea come "per i suoi contenuti artistici e di partecipazione emotiva da parte degli attori e figuranti, la Passione di Cristo di Sezze si conferma come una delle massime espressioni del genere a livello italiano ed europeo. L'invito per tutti è di venire  a Sezze e assistere dal vivo a questa manifestazione che ogni anno cerchiamo di arricchire nei suoi diversi aspetti interpretativi, restando fedeli ad una tradizione che è patrimonio straordinario della nostra comunità". Una grande macchina organizzativa, che lavora da mesi e composta da tante figure, molti giovani, impegnati nelle varie attività protese soprattutto alla cura del grande patrimonio culturale, fatto di costumi, armature e oggetti della Rappresentazione.