"Ad onor del Vero" è il titolo della seconda edizione del Campus della Legalità e della Cittadinanza Attiva, organizzato dall'Isiss "Teodosio Rossi" di Priverno il 5, 6 e 7 maggio. Quest'anno è stato allestito un programma decisamente denso e la scuola, in primis la dirigente Anna Maria Bilancia, è pronta ad aprire le porte e a dar vita a questo momento d'incontro e di riflessione. Ogni giorno saranno affrontati temi diversi, con attività didattiche importanti, cui parteciperanno bambini della scuola dell'Infanzia e della Primaria del "Don Andrea Santoro", ragazzi della scuola media del "San Tommaso D'Aquino" ed esponenti di associazioni territoriali e nazionali. A inaugurare, quest'anno, il Campus sarà Salvatore Borsellino, fratello del noto magistrato, vittima della mafia. Sono previste molte azioni artistiche e culturali per diffondere la cultura della legalità e convegni a tema sui Servitori dello Stato, sulle Mafie, la Terra dei Fuochi, il bullismo e il cyberbullismo. Sul palco si alterneranno illustri ospiti a testimoniare storie di vita. Grazie alla coordinatrice del Campus, professoressa Loretta Cardarelli, gli studenti si stanno preparando da tempo e saranno proprio loro a curare l'accoglienza e l'ordine per la buona riuscita del Campus.