"Afrique mon grand coeur". E' dedicata ai volti e alle storie degli immigrati senegalesi l'interessante mostra pittorica dell'artista Lilla Cicala in programma dal 6 al 14 maggio presso gli ambienti della Corte Comunale. L'inaugurazione si terrà sabato 6 maggio alle ore 17 alla presenza del Sindaco Sandro Bartolomeo. Arte e mondo, colori e idee, ritratti di donne e bambini, volti di popoli all'apparenza lontani, storie piccole e grandi di persone che affrontano il dolore della storia interrogando i nostri muri, materiali e interiori. L'artista, originaria di Formia, ha trasmesso nei suoi quadri l'esperienza professionale maturata in trent'anni di lavoro presso l'Ambulatorio per gli immigrati della Asl di Pescara. Il suo universo pittorico è fatto di volti espressivi, donne dalla pelle scura vestite di colori e luce, occhi intensi e caldi come il cielo africano. Se in principio l'immigrazione senegalese era formata prevalentemente da uomini, nel tempo le presenze femminili sono divenute sempre più numerose, divenendo elemento di maggiore stabilità all'interno della comunità. Le donne senegalesi  in particolare, con la loro discrezione, i loro costumi colorati e caratteristici, l'aspetto maestoso, il grande senso di dignità, hanno stretto con l'artista un rapporto reciproco di fiducia  e rispetto anche al di là della sola realtà professionale. E' da qui che sono nati i ritratti della mostra " Afrique mon grand coeur", il cui titolo è ripreso da un verso della poetessa senegalese Ndeye Coumba Mengue Diakhate. I volti della mostra ci invitano a riflettere sulle risorse e le opportunità che l'universo femminile porta con sé. Queste donne, sorprese in attimi della loro gioia quotidiana di madri o di amiche o nei momenti di sogno e malinconia, sono parte integrante  delle nostre realtà metropolitane a ricordarci che la loro inclusione, esistenziale e professionale, è un passo fondamentale per il miglioramento delle relazioni fra italiani e stranieri.