Torna anche quest'anno il tradizionale appuntamento con la Fiera dell'ascensione, storica iniziativa commerciale cisternese che si terrà domenica prossima, 28 maggio. Come sempre la Fiera verrà allestita all'interno della grande area mercato di via delle Province dove saranno  installati dei banchi per la somministrazione di alimenti e bevande, dolciumi, prodotti alimentari, giocattoli, articoli da regalo, libri,  fiori finti, bigiotteria, piccoli animali,  artigianato, casalinghi,  articoli in vimini, ferro battuto, calzature, ferramenta, biancheria per la casa, per la persona ed abbigliamento. I visitatori potranno usufruire di ampi parcheggi per le autovetture e della collaborazione della locale associazione di Protezione Civile. Inoltre, proprio in occasione del tradizionale evento cisternese, portoni aperti a Palazzo Caetani per conoscere ed ammirare le bellezze storico, artistiche e monumentali presenti all'interno. Dalle 10 alle 13 e, nel pomeriggio, dalle 15:30 alle 18:30, le sale affrescate, il museo del buttero e le antiche grotte sotterranee del cinquecentesco palazzo saranno fruibili al pubblico gratuitamente e con l'assistenza dei volontari del FAI e il supporto dell'associazione di Protezione Civile di Cisterna. L'appuntamento primaverile con la fiera, organizzato e promosso dal Comune di Cisterna di Latina in collaborazione con la Pro Loco, ricorda l'ascesa dei pastori e dei loro greggi verso le alture circostanti la pianura pontina, alla ricerca di pascoli collinari più rigogliosi. Per secoli, quello della Fiera dell'Ascensione a Cisterna, è stato uno degli eventi popolari più importanti dell'intero comprensorio. Era, infatti, specializzato nella compravendita del bestiame e per questo richiamava cittadini provenienti da tutto il Lazio, dall'Abruzzo ed oltre. L'Ascensione è seguita, da sempre, dall'appuntamento autunnale (ottobre) con la Fiera della Ricalata che invece celebrava il ritorno dei pastori nelle piane cisternesi.