Sabato 22 maggio scorso, l'insigne cattedrale del Duomo di San Pietro a Fondi, si è animata di vita e luce nuova, le persone presenti allo spettacolo "il mondo che vorrei" hanno vissuto un momento di aggregazione e di condivisione di emozioni veramente unico. Tanto che l'obiettivo benefico è stato pienamente raggiunto: grazie alla generosa raccolta, il pozzo in India nella missione per i bambini di suor Maria Della Croce, verrà realizzato. E lo spettacolo è stato davvero unico: canzoni tratte dal repertorio della musica leggera italiana e i testi sapientemente scelti dai racconti di Bruno Ferrero, hanno portato un messaggio chiaro al pubblico presente che ha dimostrato di apprezzare i valori umani proposti che dovrebbero essere patrimonio comune.

"Il mondo che vorrei" è il mondo che vorremmo tutti, come ha rimarcato il sindaco Salvatore De Meo al termine della serata, divertito dai più piccoli e colpito dall'impegno profuso da tutti. Il merito va sicuramente all'intero gruppo "Cantate Domino", diretto con dedizione e passione da Sonia Annunziata. Con la guida e partecipazione del parroco Don Gianni Cardillo, la comunità di San Pietro è riuscita a fare breccia nel cuore di tante persone che hanno creduto nella bontà dell'iniziativa. Tanto che lo scopo è stato più che raggiunto grazie alla generosità dei presenti e degli sponsor. Tra questi la Pro Loco Fondi che ha contribuito e patrocinato l'iniziativa insieme al Comune di Fondi.

Il parroco Don Gianni Cardillo ha contribuito in prima persona al richiamo ai valori cristiani, a lui infatti è stata affidata la proclamazione dei brani che hanno scosso visibilmente l'assemblea. Soddisfatto della serata, ha ringraziato tutti con un simbolico abbraccio emoticon collettivo. Già si pensa alla prossima iniziativa cui il coro "Cantate Domino" renderà tutti partecipi.