È agli insegnanti, indistintamente e senza alcun criterio di preferenza, che l'Associazione "Sabaudia Culturando" dedica il secondo Premio Letterario "Maestro Diego Latella": una manifestazione di caratura nazionale organizzata in collaborazione con la famiglia Latella e la Pro Loco di Sabaudia, con il patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione della Regione Lazio, del Comune di Sabaudia e dell'Ente Parco nazionale del Circeo, atta a rendere omaggio alla figura del compianto Latella per onorare il mestiere e le vittorie degli insegnanti del Paese. La cerimonia di premiazione è fissata per questo pomeriggio, ore 18.30, presso la Corte comunale di Sabaudia. Il Premio consta di due concorsi paralleli, uno rivolto alle scuole elementari, medie e superiori della regione, con tematica "La Scuola Oggi", e uno indirizzato a tutti i cittadini italiani maggiorenni, che hanno potuto scegliere di inserire i propri lavori autografi nelle categorie "Opere Edite" e "Opere Inedite" e sottoporle all'attenzione della valida compagine di giurati coordinati dalla giornalista Maria Latella, con al seguito la giornalista Rai Roberta Serdoz, il giornalista e scrittore Massimo Gramellini, il Presidente Ente Parco Nazionale del Circeo Gaetano Benedetto, la giornalista Licia Pastore e Angelo Favaro, Docente di Letteratura presso l'Università di Tor Vergata. In palio, per la sezione delle "Inedite", anche la pubblicazione dell'opera vincente con la casa editrice "Atlantide Editore" di Latina. «ll Premio Latella è intitolato al maestro Diego – ha dichiarato Ilaria Pallocchini di "Sabaudia Culturando" - ma, come abbiamo ribadito più volte, è dedicato a tutti i maestri e le maestre che si sono prodigati nel diffondere istruzione e cultura a Sabaudia – dichiara Ilaria Pallocchini, presidente dell'Associazione Sabaudia Culturando, ideatrice del Premio - e per questo, durante la cerimonia di premiazione, quest'anno ci sarà un particolare ricordo del maestro Feliciano Iannella, altra storica figura della nostra città». Presenzieranno all'assegnazione dei Premi il Ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, e la scrittrice Sveva Casati Modignani – pseudonimo di Bice Cairati -, cui verrà conferito un riconoscimento speciale "per aver dedicato uno dei suoi ultimi lavori al mondo della scuola".