La musica valorizza i luoghi, e questi ultimi l'accolgono nella loro preziosa bellezza di patrimonio paesaggistico e artistico di un territorio. E' una formula che il Conservatorio Respighi di Latina, e in particolare il Dipartimento di Musica Antica, ha voluto diventasse un tratto distintivo, l'elemento caratteristico di quell'Early Music Festival che rappresenta un vero e proprio progetto culturale, e che quest'anno ramifica la sua azione oltre la provincia pontina, per toccare l'area della Capitale con ben due appuntamenti. La V edizione è stata inaugurata il 23 settembre scorso da un bellissimo concerto che, a cura dell'Ensemble degli allievi ed ex allievi del Conservatorio di via Ezio, ha portato nella chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta "Arie e sonate del Seicento italiano".
I luoghi e la Musica, dicevamo. L'edificio costruito all'inizio dell'XI secolo sulle rovine di un tempio pagano, con i suoi stili diversi che riflettono le modifiche avvenute nei secoli, è diventato cornice di una serata di indiscutibile valore. E sarà anche oggi, sempre alle ore 21, la chiesa più antica del comune lepino ad essere inondata dalle note, protagonista un liutista che appassionato sin da ragazzo di musica antica, ha studiato, si è perfezionato ed è stato applaudito nei teatri e nelle sale più prestigiose in Usa, Australia, Sud America, Oriente, Europa, alla Carnegie Hall di New York, al Sydney Conservatorium, nel Teatro de la Ciudad a Città del Messico, al Teatro Municipal di Santiago del Chile (e in tantissimi altri luoghi) e nei più importanti Festival del mondo. Simone Vallerotonda si esibirà per l'Early Festival all'arciliuto e alla chitarra barocca, nel recital solistico "L'ultimo romano. Liutisti e chitarristi a Roma tra ‘600 e ‘700". L'appuntamento è fissato per le ore 21. Subito dopo, sabato 30, il Festival vivrà le emozioni di un esordio. Ad accoglierlo Ostia Antica, il Salone Riario dell'Episcopio, dove si esibirà l'Ensemble Barocco del Respighi di Latina in un concerto dal titolo "A Voce sola con Stromenti. Claudio Monteverdi e la musica del suo tempo" che vede la direzione al cembalo del Maestro Giorgio Spolverini.
Da Ostia a Latina, è qui che continuerà venerdì 6 ottobre l'Early, con le prove generali aperte al pubblico dalle ore 11 alle ore 19, nell'Auditorium Caetani del Conservatorio, del progetto "Vespro in musica non officiato", curato dai docenti Gianni La Marca e Federico Del Sordo. Il concerto avrà luogo la sera successiva, sabato 7 ottobre alle ore 21 presso la chiesa di San Michele Arcangelo di Sermoneta, città che dà il patrocinio all'intera rassegna, sostenendola dal 2014.
Le altre date: domenica 8 ottobre alle ore 21, presso la Basilica di San Giorgio al Velabro a Roma, saranno in scena docenti e allievi dei Conservatori di Latina e Roma insieme al Coro del Respighi. A dirigerlo il Maestro Mauro Bacherini.
Ultimi appuntamenti a Sermoneta, Chiesa di San Michele Arcangelo, sabato 14 ottobre con le "Litanie della Beata Vergine Maria", in replica domenica 15 ottobre presso la Basilica di San Giorgio al Velabro a Roma. Cura la direzione del progetto il Maestro Paolo Capirci, ad esibirsi docenti e allievi dei Conservatori di Latina e Roma (Santa Cecilia) e il Coro da Camera Italiano.
Tutti i concerti sono ad ingresso libero.