"Elisir" è il titolo del primo romanzo del trentenne fondano. Dopo aver pubblicato un saggio sulla normativa elettorale ("Dal Porcellum alla Terza Repubblica" 2015) e un lavoro illustrativo sul referendum costituzionale dello scorso dicembre ("Verso il Referendum Costituzionale" 2016), nel 2017 firma "Elisir". Si tratta di un thriller in chiave storico-culturale il cui protagonista principale è un territorio, quello della sua amata Fondi. Storia, miti e leggende si fondono perfettamente in una trama serrata.

Il libro sia in versione cartacea che e-book, è già acquistabile in anteprima sui principali bookstore on-line. Dalla prossima settimana sarà in vendita anche nella librerie di Fondi. Sabato 17 giugno alle ore 19,30, nella caratteristica cornice del Castello Caetani ci sarà la presentazione al pubblico. Un tavolo di giovani, per parlare come sostiene l'autore "di Fondi, della sua cultura, dei suoi profumi e dei suoi sapori, nonché dei suoi illustri concittadini, in un modo diverso." Ne discuteranno insieme a Nardone, Simone Di Biasio, Gianluca Truglio, Gabriele Pezone e Gianmarco Di Manno. L'evento, (cui seguiranno aggiornamenti), è patrocinato dal Comune di Fondi e dal Sistema Bibliotecario del Sud Pontino e organizzato dall'Associazione Amici per la Cultura con la collaborazione di Obiettivo Comune e l'associazione Libero De Libero. Il volume è dedicato a Nino Canale e Gaetano Carnevale, illustri fondani, scomparsi nei mesi scorsi.