"Tutto esaurito nelle piazze e strade di Nettuno. Migliaia di cittadini di ogni età sparsi per le vie e piazze del centro e del lungomare, complice la concomitanza di iniziative che hanno dato a tutti la possibilità di scegliere: dallo "StreetFood Village" che attrae numerosi avventori del gusto, alla musica sparsa qua e là fino alla manifestazione 'Nettuno Talent Show' in piazza Cesare Battisti. Qui è stato Luca Capomaggi il vincitore della prima edizione di questo evento del Comune di Nettuno inserito nell'Estate Nettunese: da giugno - con una tornata di 5 giornate di audizioni - settantacinque persone hanno proposto il proprio talento alla giuria che da subito ne ha selezionati cinquanta per l'accesso alle semifinali che hanno decretato i primi venti saliti sul palco proprio per la finale di sabato 15 luglio".

Così, con una nota pubblicata sul sito istituzionale, il Comune di Nettuno ha voluto rendere noti i successi di pubblico riscontrati nel weekend appena trascorso.

Per quanto riguarda il Nettuno Talent Show, Luca Capomaggi, ballerino 18enne, ha messo d'accordo tutta la giuria. Unanimemente, infatti, i consiglieri comunali Gianluca Latini e Fabrizio Tomei, il cantante Andrea Palmieri e l'insegnante di canto Daniela Ciavoni hanno attribuito a lui il premio di 1000 euro, messo in palio dal Comune.

Il "Premio speciale della critica", ideato dal sindaco Angelo Casto, è stato invece assegnato a Laura Sangermano, cantante di appena 12 anni e con alte capacità canore, che ha ricevuto un'originale statuetta del dio Nettuno personalmente disegnata in 3D dallo stesso sindaco che ha ottenuto il filo di materiale plastico con cui la statuetta è stata realizzata con una stampante 3D anche grazie al contributo di alcuni ragazzi di "OLab", realtà di nicchia del territorio impegnata nel futuro dell'hi-tech.    

"Il sindaco Casto - si legge ancora sul sito del Comune - ha tenuto a ringraziare tutti gli artisti che hanno accolto l'invito a calcare il palco e tutto il personale che si è impegnato per la serata, oltre che la città che ha accolto con particolare partecipazione l'evento proposto dal Comune. Fra gli altri riconoscimenti: il "Premio speciale della Commissione" composta dai consiglieri Claudio Dell'Uomo e Roberto Lucci è andato a Manlio La Verde, cantante di 60 anni. Il "Premio Talento di domani", deciso dai giurati Luca Liberini, finalista della trasmissione "Tu si Que Vales 2016", e Andrea Palmieri, partecipante a The Voice of Italy 4, è stato per il piccolo attore comico Cristiano Bisicchia che ha mostrato ritmo e capacità di catturare il pubblico. Ad aprire la serata con una sigla ballata, la scuola di danza "Gemy School" che ha proposto una coreografia ideata per l'occasione; ospite della finale, Fabrizio Gainz, rapper nettunese seguitissimo sul territorio che ha cantato un suo inedito e che presto calcherà di nuovo il palco con un suo concerto".

"Le serate - hanno concluso dall'ente - sono state gestite e organizzate per la regia e per l'audio in maniera volontaria da Giovanni, Otello, per le luci Davide e per il backliner Alessandro. Prezioso il supporto della società Poseidon che ha curato la logistica con il proprio personale, Alessandro Bernardi, Ervis Mariola e Mario Rosati".