"Sapore pontino", 2° edizione, apre i battenti oggi presso il Polo Cultura Aprilia (stabilimento ex Claudia SR 148, al chilometro 46.600). L'evento enogastronomico nasce dall'idea della famiglia Lunghi, ed è organizzato da Gian Paolo del ristorante "Il Focarile", per la realizzazione del quale si è avvalso della collaborazione degli chef Marco Davi, del ristorante "Perbacco", Maximiliano Cotilli del ristorante "Satricum" e dell'associazione "Aprilia Eventum". L'obiettivo è valorizzare i prodotti del territorio. Dopo il successo dello scorso anno, la manifestazione si ripresenta ma con alcune novità destinate ad assegnare un valore aggiunto. «La prima - racconta Marco Davi - riguarda la location, dallo spazio privato della precedente edizione abbiamo pensato che spostare la manifestazione in un luogo pubblico avrebbe potrebbe estendere l'ingresso ad un pubblico più numeroso. La seconda novità è sicuramente la prospettiva, guardare anche oltre il territorio locale cioè con chef non solo apriliani ma provenienti anche dal resto della provincia e della regione Lazio. Ciò significa accrescere il prestigio. Resta alto il bagaglio culinario. Di qualità. Sono 23 in tutto gli artisti della cucina chiamati all'opera. Rivolto al sociale, "Sapore Pontino" in questa seconda edizione devolverà parte dell'incasso alla ricerca sulla Sla, con l'associazione "Cuore nel piatto". Marco Davi preparerà un piatto con l'aiuto dei ragazzi di "Raggio di Sole", e anche in questo caso l'incasso andrà in beneficenza.
Le cantine vinicole presenti sono 14, tra queste Casale del Giglio, Artico e Carlini Anna Rita di Aprilia. Ci sarà la possibilità di degustare dell'ottimo vino a soli 2, 50 euro a calice. Non mancheranno gelatieri, pasticceri, 40 stand in postazione adeguata per soddisfare i palati e fare trascorrere una magnifica serata dalle ore 17.30 fino alle ore 22, con una impeccabile organizzazione. Navette da piazza Roma ogni 20 minuti.