Sta per entrare nel vivo l'edizione 2017 di Osmosi (Officine Specializzate: Mostre Opere Suoni Idee), che ha preso ufficialmente il via ieri sera presso la Chiesa arcipretale di San Michele Arcangelo con il concerto in onore di San Francesco. La manifestazione, che dall'8 al 15 ottobre si dividerà tra aree verdi (il parco ai Magistrati Falcone e Borsellino di Via dei Mille) e aree culturali della Città (Culturaprilia, Biblioteca comunale "Giacomo Manzù"), è stata promossa dal Comune di Aprilia con il Comitato Grandi Eventi. Rispetto all'anno scorso, la grande novità dell'edizione è proprio la durata dell'evento un'intera settimana, e la differenziazione delle location, con l'obiettivo di animare la vita cittadina coinvolgendone più spazi destinati all'aggregazione e alla cultura. Momento centrale della rassegna sarà dal 12 al 14 ottobre presso Culturaprilia, dove si ritroveranno più di quaranta realtà associative, alternandosi presso gli spazi messi a disposizione dall'ex sito dismesso ed oggi riqualificato, in un complesso scambio e dialogo tra idee ed espressioni artistiche. Nei padiglioni espositivi di Culturaprilia sono in allestimento mostre e laboratori, dove sono previste scolaresche in visita, mentre sul palco centrale in galleria sono in programma spettacoli musicali, di danza e teatrali. Giovedì 12, alle ore 18, si terrà la cerimonia inaugurale a Culturaprilia, cui seguirà una tavola rotonda sul tema delle esigenze culturali della Città, cui sono invitati a partecipare rappresentanti delle associazioni e cittadini interessati. I prenderanno parte i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale. Osmosi 2017 chiude al Parco Comunale ai Magistrati Falcone e Borsellino domenica 15 ottobre alle ore 11. Lì approderà il corteo in costume a ricordo della sosta che Papa Innocenzo XII fece presso la vicina Chiesetta di Sant'Antonio di Carroceto (in Via Nettunense), avvenuta il 22 aprile del 1967, giorno in cui il Pontefice si recò ad Anzio per l'inaugurazione del celebre porto innocenziano. Alla rievocazione storica parteciperanno in via straordinaria anche gli Sbandieratori di Sermoneta. L'evento nell'evento è organizzato dal Comune di Aprilia e gestito dalle Associazioni Radici di Carroceto, Lo Scrigno, Ago Filo e Fuselli, Radici con le Ali, Sbandieratori di Sermoneta e Asd Quattro Torri.
"Il festival apriliano della cultura – ha commentato l'Assessora Francesca Barbaliscia – nasce proprio con l'esigenza di favorire un sempre più consapevole senso di appartenenza alla comunità apriliana, generando familiarità tra gli stessi cittadini e coinvolgendo soprattutto le giovani generazioni. L'obiettivo è quello di sostenere la bontà dei progetti multiculturali che le realtà associative propongono, per emergere sempre più nel panorama provinciale e nazionale".