Birra, musica e adesso anche libri e "parole". L'Irish pub Doolin di via Adua inaugura una nuova rassegna e da questo venerdì (l'appuntamento è fissato per le ore 18.30) ospita alcuni scrittori del territorio per un'immersione nella letteratura, e perché no, magari sorseggiando un'ottima Bulldog, o la Abbay de Forest, l'Erdinger, l'Ichnusa o la Ciney. "Gli incontri con gli autori" sono organizzati dalla titolare del pub Elena Corradini in collaborazione con l'Atelier Angelus Novus onlus di Sezze. In accordo hanno deciso di aprire questa nuova pagina nel libro della storia del locale, già così ricco di piacevoli eventi.
Avrà l'onore di dare il via alla rassegna un nostro collega giornalista, Roberto Campagna, che per l'occasione presenterà la sua ultima fatica letteraria: «Il Palato della Memoria». Si tratta di una raccolta di dodici racconti a sua firma, di un libro del quale Roberto ci parla così: «Si sa quanto il senso del gusto sia un formidabile sollecitatore di ricordi e come un semplice sapore riesca a risvegliare la memoria. Ecco, è proprio questo il filo che lega la narrazione, è da qui che sono partito». I racconti di Campagna (pubblicati da Castelvecchi Editore di Roma) viaggiano proprio dal presente al passato e viceversa, e sono resi attraverso uno stile elegante e coinvolgente. «Storie indipendenti è vero, unite però dal senso della memoria che torna gustando un piatto o un prodotto della tradizione gastronomica».
Giornalista e sociologo, Campagna condisce il tutto con ironia e arguzia, e sintetizza nel contempo "una comunità, le sue tradizioni, i suoi sapori tipici per trasformarli in emozioni vere".
Non sarà solo questa sera al Doolin di via Adua. Al suo fianco troveremo il poeta Antonio Veneziani, mentre l'attrice Maria Borgese leggerà alcuni brani degli stessi racconti. Coordinerà l'incontro il giornalista Simone Di Giulio.
"Allen Ginsberg - leggiamo sulla nota che annuncia l'appuntamento -, eccelso poeta irlandese e grande organizzatore di eventi, sosteneva che i libri vanno presentati nei parchi, nelle strade, nei pub. Ma non è solo per seguire il consiglio di Ginsberg che il Doolin inizia un ciclo di incontri tra autori e lettori: è un vecchio amore della proprietaria quello di avvicinare i propri clienti alla cultura. Del resto, si sa, che la cultura rende liberi. E più si è liberi e più si è felici". Nell'atmosfera tipica dello storico pub di Latina, sempre piacevole e sempre accogliente, sarà possibile trascorrere veramente una serata "d'autore". E al termine dell'incontro degustare alcuni cibi protagonisti dei racconti. A' la carte «Assaggi del passato»!.