Il Teatro D'Annunzio sarà riaperto e ospiterà il concerto di Capodanno.  L'amministrazione comunale lo ha confermato nella commissione Cultura odierna, smentendo di fatto le affermazioni di ieri della Pro Loco. I lavori al teatro D'Annunzio si concluderanno entro il 20 dicembre. E' questo il primo passo nell'iter per il ripristino dell'agibilità della struttura. A fare il punto sullo stato degli interventi al teatro comunale di via Umberto I è stato l'Assessore al Patrimonio e Manutenzioni Emilio Ranieri nella seduta della Commissione Cultura tenuta questa mattina.

«Sono state completate le opere sulla superficie del palcoscenico – ha spiegato Ranieri – ed entro la prossima settimana saranno eseguite le ultime lavorazioni. Sono stati completati inoltre i lavori di adeguamento dell'impianto di spegnimento incendi e l'ampliamento della rete di idranti».

Ad ultimazione dei lavori sarà possibile presentare la SCIA, secondo quanto previsto dal Dpr 151/11.

Per quanto attiene all'agibilità del teatro in vista dell'appuntamento di Capodanno, in accordo con il direttore dei lavori, sarà proposta in sede di commissione di vigilanza sugli eventi e pubblici spettacoli una richiesta di agibilità temporanea supportata dalla documentazione tecnica e dalle certificazioni disponibili. «Da ultimo – ha chiuso l'Assessore Ranieri – gli uffici dell'Assessorato alla Città Internazionale saranno trasferiti presso il Palazzo civico, sezione Patrimonio, in attesa di essere allocati definitivamente presso i locali di via Farini attualmente utilizzati per altri scopi».

Per chi a Latina fosse solito trascorrere la serata di Capodanno nelle grazie del teatro, i piani saranno da rivedere e lo spettacolo da rimandare, o sperare. Soltanto poche ore fa la Pro Loco di Latina Centro Lido, presieduta da Fabio Fanelli, ha comunicato l'annullamento del consueto evento di fine anno al Teatro D'Annunzio, un appuntamento storico del capoluogo pontino, l'alternativa ideale e appagante alle tavolate in famiglia che però, quest'anno – sarebbe stato il nono consecutivo -, verrà meno.
"L'appuntamento non è stato confermato – spiegano dalla Pro Loco - per l'incertezza totale sulle possibilità di utilizzo e riapertura della struttura del Teatro Gabriele D'Annunzio, questo nonostante la completa disponibilità ed impegno del Sindaco Damiano Coletta nel cercare di dare conferme sui tempi e modi di riapertura del Teatro. Arrivati ormai in prossimità della data di messa in scena dello spettacolo, e dopo aver visto saltare già due spettacoli opzionati, la Pro Loco si trova nella condizione di non poter attendere oltre per l'organizzazione dell'evento che a questo punto dell'anno doveva essere nella fase di prevendita dei biglietti". Stando a quanto dichiarato dal sodalizio, già un artista si era detto disponibile ad attendere ancora qualche giorno, ma il tempo scorre, il Natale è alle porte e dieci giorni non sono certo sufficienti per garantire alla cittadinanza una messinscena di qualità e con tutti i crismi.
"Questa volta dobbiamo davvero rinunciare – concludono - sperando di riprendere la tradizione già dal prossimo anno. Auguriamo a tutti buone feste ed un inizio di anno felice, scusandoci con i numerosi cittadini che ci hanno contattato in questi giorni per avere notizie sullo spettacolo che quest'anno avremmo portato in scena".