Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




0

Area verde da recuperare e polemiche sull'assenza della politica

Aprilia

Un'area verde da restituire al quartiere e la voglia di dedicare un pensiero ad un simbolo della lotta alla mafia. L'iniziativa che si è tenuta ieri pomeriggio in via Grecia, quartiere di via Inghilterra però è stata caratterizzata dalle polemiche. Quelle del presidente del movimento internazionale Giustizia e lealtà che, da privata cittadina, ha chiesto e ottenuto l'affidamento dell'area: "Se invece di piantare un albero d'olivo ci fosse stata campagna elettorale a Toscanini quanti politici avrebbero sfilato pur di prendere voti?" si chiede infatti Pina Ricci organizzatrice dell'iniziativa che aveva invitato a prendervi parte l'amministrazione e tutta una serie di associazioni e rappresentanti politici. "Molte volte si legge di degrado e abbandono e poca collaborazione da parte dei cittadini, ma se tutto questo viene a mancare proprio dal primo cittadino che esempio si può dare a una città? Sono molto delusa e amareggiata perché ancora oggi non comprendo il modo di fare di chi amministra, i miei ringraziamenti vanno al consigliere Vincenzo La Pegna unico presente di tutta l'amministrazione comunale, Roberto Malvenzi, Daniele Borace di Fare verde, il direttore Biolcati Rinaldi della azienda Multiservizi, Silvio Speranza per averci donato la pianta d'olivo, il presidente del comitato di quartiere Toscanini  Luciano Poli  e i suoi collaboratori per averci donato alcune piante, Luisa Ciotti del centro anziani anch'esso donatore di alcune piante, il segretario nazionale dell'associazione Antonino Caponnetto Elvio di Cesare, il vice presidente del movimento Giustizia e Lealtà Luigi Centore e ancora Mariantonietta Belvisi, Antonio Ciano i residenti del quartiere e la stampa locale". L'obiettivo della Ricci è quello di valorizzare quell'area verde in cui si dovevano realizzare gli orti urbani che era abbandonata. Con l'aiuto di qualche volontario ha iniziato a piantare alberi e fiori. Alcuni imprenditori e semplici cittadini si sono impegnati a donare giochi e giostrine. E si è voluto anche dare un segnale civico piantando un albero in memoria di Falcone. "Noi non ci fermiamo, andremo avanti consci che qualcuno ci sosterrà, consapevoli che tanta brava gente vuole che questo quartiere migliori e non sia sempre additato. Continueremo - conclude la Ricci - a far sì che il quartiere Toscanini sia sempre migliore per il futuro dei nostri figli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400