Ancora uno sgombero nell'ex casa cantoniera di Aprilia. Questa mattina gli agenti della polizia locale hanno infatti liberato la struttura del casello ferroviario, a ridosso della Nettunense, che era diventata la dimora di due cittadini stranieri, rispettivamente di 25 e 32 anni. Queste persone di etnia rom, alcuni giorni fa avevano forzato l'ingresso occupando lo stabile.

Per questo il personale della polizia locale, coordinato dal comandante Massimo Marini, è entrato in azione per liberare lo stabile occupato illegalmente. I due cittadini si sono allontanati spontaneamente per raggiungere alcuni familiari a Nettuno mentre la Ferservizi (Ferrovie dello Stato), assegnataria dell'edificio, ha provveduto a una nuova chiusura degli accessi, anche per preservare l'incolumità delle persone visto che l'ex casa cantoniera è pericolante. Si tratta del terzo sgombero dell'edificio in poco più di anno, dopo quelli compiuti il 16 settembre 2015 e il 15 gennaio 2016.