Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




0

Una giornata di pesca sportiva per ricordare l’amico Leone Toscano

Sperlonga

Il pensiero di amici e conoscenti per il giovane scomparso un anno fa

“E’ stato bellissimo, io e le mie figlie abbiamo vissuto una giornata in allegria e con il ricordo continuo di Leone”. Anna Ilario, moglie del compianto Leone Toscano ha sintetizzato così la valanga di emozioni al termine di quello che può essere definito come il “1° Memorial di pesca sportiva dedicato a Leone Toscano” che si è svolto domenica 22 maggio a Sperlonga.

Più di 60 persone, divise in 14 imbarcazioni hanno preso il largo dalle 6,30 di mattina per raggiungere i fondali della “secca”, noto punto pescoso del braccio di mare tra Sperlonga e Fondi. Regola della gara, l’utilizzo della tecnica del “bolentino”. Intorno alle 12, le imbarcazioni hanno fatto ritorno al porto del Borgo, dove gli organizzatori del Memorial –il team dell’Associazione per i festeggiamenti dei SS Leone e Rocco di Sperlonga- hanno registrato la quantità di pescato in kg per definire la classifica dei partecipanti. Alla fine, in tutto, sono stati pescati ben 80 kg di pesce, tra “fragolini” e “ope”. Ad aggiudicarsi la vittoria è stato il team di Nazzareno Faiola che ha portato via ben 13,625 kg di pescato. Secondi classificati, i componenti della squadra di Giulio Fallovo (10,110 kg), mentre il terzo posto è stato assegnato al gruppo di pescatori con a capo Filippo Di Lelio e Gianni Battista (7,240 kg).

I partecipanti la gara si sono dati poi appuntamento presso il ristorante campeggio “La Califfa” dove si è tenuta la proclamazione de vincitori e dove hanno pranzato tutti in compagnia della moglie di Leone Toscano, Anna, delle figlie Kasia e Giulia, insieme alla mamma del compianto Leone, la sig.ra Katia e la mamma di Anna, la sig,ra Maria. Con loro anche il nipotino Leone, chiamato così proprio in onore dello zio scomparso. Una giornata di forti emozioni per tutti insomma, come sottolineato a fine giornata dalla stessa Anna Ilario. “Nonostante sapessi bene della manifestazione, aprire le finestre e trovare tutti i suoi amici lì, alla “secca”, a pescare per lui, è stata un’emozione indescrivibile. Abbiamo tutti sentito la sua vicinanza, è stato un inizio di mattinata davvero speciale. Ringrazio veramente tanto tutti gli amici di Leone che hanno partecipato a questa giornata di festa, e di averci regalato momenti di ricordi vivi di mio marito”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400