Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




0

Raccolta porta a porta, finalmente si comincia

Fondi

Parte la raccolta dei kit: via i cassonetti dalle strade. Ecco il programma

Questa mattina in due plessi scolastici cittadini hanno avuto luogo le cerimonie di consegna degli “alberi della differenziata” da parte dell’Amministrazione comunale.

Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli e l’Assessore alle Politiche della Scuola Beniamino Maschietto si sono recati nei plessi San Magno-Rene e Salto-Casabianca per donare ai bambini degli alberi cartonati ad altezza naturale, da posizionarsi nell’atrio degli Istituti, raffiguranti l’immagine simbolo della campagna di comunicazione con l’immagine stilizzata di alcune tipologie di rifiuti, il colore del rispettivo conferimento nell’apposito contenitore domestico e lo slogan “E’ tempo di raccolta. A Fondi inizia la differenziata porta a porta”. Nei prossimi giorni i rimanenti alberi saranno consegnati in tutte le scuole della città.

L’iniziativa fa seguito agli incontri informativi “Impariamo a differenziare” che hanno interessato tutti gli Istituti scolastici di Fondi, con la partecipazione di circa 5.000 studenti, e precede di pochi giorni la consegna a domicilio agli utenti dei kit per la raccolta dei rifiuti.

«In questi giorni – affermano il Sindaco De Meo e l’Assessore Muccitelli – i cittadini stanno ricevendo una lettera a nostra firma che illustra sinteticamente le tappe che ci porteranno ad adottare su tutto il territorio comunale la raccolta differenziata “porta a porta”. Dal 24 maggio presso tutte le utenze, domestiche e non domestiche, a partire dalla zona collinare per poi proseguire nel centro cittadino e terminare nella fascia a mare, saranno consegnati i kit di raccolta ed il materiale informativo per l’attuazione della differenziata. Gli informatori si occuperanno, utenza per utenza, di illustrare le nuove modalità di conferimento. Parallelamente organizzeremo specifici incontri divulgativi con associazioni, parrocchie, comitati di quartiere, artigiani e titolari di attività commerciali, preceduti da un primo incontro pubblico che avrà luogo nei prossimi giorni presso il Castello Caetani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400