Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




0

Braccianti stranieri e campioni di cricket: storia di un riscatto

Fondi

La squadra formata da indiani e pakistani conquista il terzo posto al campionato interregionale. Grande gioia dall'associazione Articolo Ventiquattro: "Ora il Comune ci ascolti, realtà bellissima"

Si chiama Altletico Diritti Fondi Cricket Club, è una squadra ma soprattutto una palestra di rispetto, diritti e integrazione. La squadra, messa su dall’associazione «Articolo Ventiquattro» e formata da braccianti agricoli provenienti da Pakistan e India, è arrivata terza al campionato interregionale organizzato dalla Federazione italiana cricket.

Vittoria su vittoria, la squadra ha ceduto solo davanti alle storiche squadre toscane, mentre hanno avuto la meglio su quelle di Roma e Pontinia. Con 127 punti si sono aggiudicati il terzo posto, e ora sperano di avere una maggiore attenzione dall’amministrazione comunale. «Partecipare ad un torneo interregionale senza aver avuto la disponibilità di un Campo a Fondi per allenamenti e gare, non è stata cosa da poco», scrive l’associazione, «Ci aspettiamo che il prossimo anno l’Amministrazione Comuna-le non ignori le nostre richieste di una struttura, rimaste sino ad ora completamente senza risposta, ed apra gli occhi su questa bellissima realtà fatta di inclusione e successi sportivi», commenta l’avvocato Pietropaolo De Arcangelis, presidente dell’associazione che, assieme all’avvocato Elio Zappone dell’associazione “Progetto Diritti Onlus” ed all’Associazione “Antigone Onlus”, ha sostenuto la squadra e reso possibile la partecipazione ad un Torneo Nazionale con trasferte in tutta Italia. Dopo storie di migrazione e spesso di sfruttamento, chissà che il cricket possa essere l’arma del riscatto per questi ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400