Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




0

Terremoto, Falchi in prima linea per gli aiuti

Fondi

Il lavoro del gruppo di protezione civile ad Amatrice

Da giorni lavorano in modo infaticabile tra le macerie di Amatrice, uno dei paesi sconvolti dalla tragedia del terremoto. Il gruppo di protezione civile dei Falchi Pronto Intervento sono partiti da Fondi subito dopo il sisma dello scorso 24 agosto e da quel giorno sono impegnati nelle difficili operazioni di soccorso, a supporto delle popolazioni terremotate. Numerose le attività svolte dal gruppo di volontari presieduto da Mario Marino.

I Falchi si sono preoccupati sia di portare il proprio contributo logistico ma anche di partecipare attivamente alle ricerche dei sopravvissuti. Nel corso delle operazioni hanno ritrovato un cane rimasto intrappolato tra le macerie dell’abitazione in cui viveva, impossibilitato a muoversi e affamato. Dopo dieci giorni, “Orso” è stato ritrovato e messo in salvo, sfamato e riconsegnato all’abbraccio della sua padrona, sopravvissuta al dramma del terremoto.

I volontari hanno ricevuto anche il personale ringraziamento del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, che ha conosciuto i Falchi impegnati sul posto. Tra le attività, anche la realizzazione e lo svolgimento di attività mirate, insieme ad altri gruppi impegnati sul posto, all’interno del campo a Sommati, frazione del Comune di Amatrice. Il lavoro dei Falchi Pronto Intervento continuerà fin quando sarà necessaria la presenza sul posto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400