Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




0

I volontari del "Ver" tornano a Illica (LA GALLERY)

Formia

Ad Illica, frazione di Accumoli, prima del terremoto i residenti erano in tutto quaranta. Cinque di loro sono morti sotto le macerie. Gli altri hanno perso tutto: casa, mobilio, gli investimenti di una vita. In quella porzione montuosa di Lazio sopra le alture della Laga, a pochi chilometri da Amatrice, la Protezione Civile di Formia ha prestato servizio dal 24 al 29 agosto, in collegamento diretto con l'Amministrazione e con il sindaco Bartolomeo. Ci è voluta una vita solo per raggiungere le zone del disastro. La Salaria era inagibile, le strade di montagna occupate dai mezzi delle forze di soccorso. Otto ore di viaggio. Molto meno per tirare su il campo che i volontari del “Ver Sud Pontino” hanno installato e gestito con le altre associazioni del coordinamento regionale FO.PI.VO.L (Forza di Pronto Impiego Volontariato Lazio) dando accoglienza agli sfollati, molti dei quali anziani, bisognosi di tutto. Il terremoto li ha privati delle loro cose, delle abitudini, della stessa speranza di futuro. “Abbiamo assistito a scene toccanti” – spiega Antonio Tomao, responsabile della Protezione Civile di Formia che domenica 11 settembre ripartirà con la sua squadra alla volta di Illica dove sarà responsabile del campo. “C’era una coppia di anziani – ricorda -. Lui 84, lei 83 anni. Si chiedevano come mai il terremoto non avesse portato via loro anche la vita, visto che si era preso tutto il resto. C’è poco da dire in quei momenti. Solo da fare, rimboccarsi le maniche e cercare d’essere utili”. La Protezione Civile di Formia ha già provveduto a versare il bonifico con i 1034 euro raccolti lunedì sera in occasione della collettiva “Da Formia ad Amatrice”, riuscitissima serata di beneficenza patrocinata dal Comune che ha portato sul palco del Remigio Paone tanti artisti del territorio. Musica, arte, teatro, satira. L’Assessore Giovanni D’Angiò ha portato i saluti dell’Amministrazione. Sul palco anche i volontari del “Ver”. La città ha risposto con la consueta generosità e i fondi raccolti sono già arrivati a destinazione. Altrettanto avverrà domani sabato 10 settembre con il concerto di musica e poesia che aprirà la IV Stagione di “Confronti”, il programma di incontri con personaggi autorevoli del nostro tempo promossi dall’omonima associazione e patrocinati dal Comune. Inizialmente previsto nell’area archeologica di Caposele, date le incerte condizioni atmosferiche, l’evento si terrà presso il Teatro Remigio Paone con inizio alle ore 20.30. L’attrice Anna Saia reciterà i versi " La Visione e la Grazia " tratti dal poema epico di Sri Aurobindo Ghose accompagnata dalle musiche di Rashmi Bhatt e Roberto Caravella. All’appuntamento si accompagnerà una raccolta fondi che la Protezione Civile di Formia provvederà a destinare alle vittime del terremoto. “Torniamo al campo di Illica con un grande senso di responsabilità – spiega Antonio Tomao -. Nel campo abbiamo lasciato il nostro gruppo elettrogeno, i gazebo usati in lavanderia e sala mensa, la televisione donata dal Comune di Formia. Domenica porteremo su anche il kit scolastico che l’associazione Salvamamme ha donato all’unico bambino del campo. Si chiama Davide e deve affrontare la quinta elementare. Quando si spegneranno le luci dei riflettori, è allora che la solidarietà sarà ancora più importante. La Protezione Civile - conclude - è al servizio della causa e continuerà a fare il suo lavoro”.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400