Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




0

GALLERY - Somma e Bruscagin dopo il pareggio-beffa: "Abbiamo fatto comunque passi avanti. Un peccato"

Spogliatoi

Un fiume in piena Mario Somma che a fine partita si presenta bagnato e provato ai microfoni dei giornalisti. L’amarezza per i due punti persi quando sembravano ormai cosa fatta, lascia però spazio alla voglia di guardare ancora avanti, di pensare in positivo: "Lo abbiamo visto ad Avellino e abbiamo avuto la conferma oggi. Se sbagli, in un campionato come quello di Serie B, allora vieni punito e così è stato anche oggi". E a chi gli chiede quale siano state le sue prime parole ai suoi ragazzi, Somma risponde come al solito con schiettezza: «Ho detto che non si possono prendere due gol uguali che ti costano i punti. Cambia il portiere ma resta una costante come Brosco. Ho detto che non possiamo prendere due gol così ma non ho certo dato la colpa a l’uno o l’altro. Sono certo che bisogna insistere su questi aspetti e cali di tensione. Come si fa? Evidentemente lavorandoci sopra, concentrandosi soltanto sul campo".

Amareggiato colui che oggi è stato il capitano, vale a dire Matteo Bruscagin: "Dovevamo fare una partita d’attacco e ci siamo riusciti senza concedere nulla fino all’episodio del primo gol. Penso che la Salernitana, a parte un’occasione di Gabionetta, non abbia mai tirato in porta. Poi, onestamente, faccio fatica a spiegare cosa sia successo. Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, giocando all’attacco, costruendo occasioni attraverso il gioco. Ora, cosa dire? Bisogna andare avanti, perché la strada è quella giusta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400