Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

.




0

Subisce un furto e "ritrova" la merce su internet, denunciato il ricettatore (la gallery)

Latina

Un incallito ricettatore che aveva accumulato tanto materiale, una specie di rivenditore non autorizzato in cui era possibile trovare di tutto. Gli affari evidentemente andavano bene almeno fino a quando gli agenti della volante, Questura di Latina non sono risaliti a lui. Sono scattati il sequestro della merce e anche una denuncia. Tutto comincia lo scorso 11 giugno quando un cittadino presenta denuncia di furto avvenuto presso la sua abitazione. Apiù di un mese di distanza il 27 luglio successivo,  segue un'integrazione della denuncia in cui il cittadino dichiara che durante una navigazione in internet su un noto sito di vendite on line, si imbatteva in due annunci che riguardava la vendita di alcuni costosi oggetti che gli erano stati sottratti, proprio in occasione del furto da lui subito e che riconosceva senza ombra di dubbio come suoi, grazie ad alcune modifiche che lui stesso aveva apportato.

L'uomo quindi aveva contattato telefonicamente l’inserzionista accordandosi per visionare il materiale posto in vendita, riferendo il tutto all’Ufficio denunce della Questura. Quindi sono stati predisposti immediati servizi di osservazione sul luogo dell’incontro, che hanno consentito di arrivare fino all’abitazione del venditore e nel momento in cui egli ha fatto visionare uno degli oggetti, gli agenti sono intervenuti ed hanno sin da subito recuperato numeroso materiale, con ogni probabilità provento di altri furti, tra cui tre trattorini, diversi tagliaerba a scoppio ed altro materiale.

 Tuttavia, all’appello mancava uno degli oggetti che erano stati proposti per la vendita, cosa che ha fatto insospettire il personale intervenuto sul posto e che ha determinato dei rapidi ed ulteriori approfondimenti investigativi. Infatti, il malvivente, era anche titolare di un magazzino ubicato in un’altra parte della cittè e, pertanto, la perquisizione è sta estesa anche a quei locali, dove gli agenti hanno rinvenuto centinai di oggetti tutti di sospetta provenienza furtiva, tra cui numerosissimi nuovi e ancora imballati. Sono stati sequestrati attrezzi agricoli, trattorini, telefonini, pentolame, accessori per computer, compressori, un fucile ad aria compressa del calibro 4,5 e tantissimo altro materiale.La persona fermata, accompagnata presso gli uffici della Questura, identificata per C.D. del 1987, è stata denunciata in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria per il reato di ricettazione aggravata e continuata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400