Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




0

Gli "Amici di Capocroce" raggiungono Preci e consegnano aiuti umanitari

Sonnino

Gesto solidale in favore delle popolazioni colpite del terremoto

Tra le tante attività che svolge l’associazione “Amici di Capocroce”, presieduta da Fiorella Feudi, spicca il volontariato. E questo è particolarmente significativo quando accade lontano dal territorio in cui solitamente opera. Così al pari di altre associazioni, anche “Amici di Capocroce” si è mobilitata per raccogliere beni di prima necessità da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto. Sono stati istituiti diversi centri di raccolta e, dopo due settimane, una delegazione dell’associazione (Ivano Verdone, Tony Tornese ed Emiliano Del Monte) si è recata a Preci, paese della Valnerina. Arrivati nel campo allestito dalla Protezione civile sono stati accolti dai volontari della Protezione civile di Preci. Tra i beni donati anche medicinali, che sono stati consegnati al medico del campo. «Abbiamo avvertito - hanno raccontato al rientro i ragazzi - un clima di consapevolezza, ma non di rassegnazione perché, se è vero che molte persone a Preci hanno deciso di abbandonare temporaneamente il paese, molte altre sono rimaste lì a custodire idealmente la memoria, l'identità e soprattutto la speranza di un popolo che non vuole mollare, ma desidera rialzarsi immediatamente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400