Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




0

Dai mattoni delle case distrutte dal terremoto realizza un altare, la storia

Foto e video

Ha preso i mattoni dal paese raccogliendoli proprio accanto le case crollate per il terremoto. Poi li ha portati nel campo dove lui ed i suoi compaesani stanno vivendo dalla terribile notte del terremoto. Si è messo a lavorare il signor Otello di Sommati una frazione di Amatrice, ed assistito da due frati e da alcuni amici, ha realizzato un altare all'interno di una tenda. Una testimonianza eccezionale che racconta come di fatto, la ricostruzione nella vita di molte persone sia già iniziata anche ricominciando dalla spiritualità. Seppur nella tragedia, sempre a testa alta. La storia arriva fino a noi grazie alla testimonianza dei volontari del gruppo Anc di Sabaudia coordinati dal maresciallo Enzo Cestra che ancora per alcuni giorni daranno una mano nel campo Campo Anc- Prociv-Italia insieme ai volontari di Anzio Nettuno dopo avere dato il cambio al gruppo di Aprilia. Atteso l'arrivo del vescovo di Rieti Domenico Pontili. E poi è stata celebrata una messa sul nuovo altare, "stabile" come è stato sottolineato nel corso della cerimonia. Il signor Otello ha messo su molto più di qualche fila di mattoni. Grazie

(Nel secondo video la celebrazione della Santa Messa e l'intervento sull'altare nel corso della cerimonia https://www.youtube.com/watch?v=COKFldQcXO0)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400