Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




0

I candidati sindaci si confrontano su Acqualatina

Nettuno

Ieri pomeriggio l'incontro al Forte organizzato dalla Lega Consumatori

Nel primo pomeriggio di ieri, nel Forte Sangallo, il Got di Pomezia della Lega Consumatori - di cui è presidente Dario Ferraro - ha organizzato un confronto fra i candidati sindaco di Nettuno - tutti presenti tranne Adolfo Catacci - per discutere delle questioni legate all’acqua, soprattutto al suo carattere pubblico.

Dopo un cappello introduttivo effettuato dal professor Antonio Villano (presidente dell’Organismo di Tutela degli Utenti e Consumatori del servizio idrico integrato dell’Ato4) e dell’Avvocato Giuseppe Addessi (Presidente della società Acqualatina), i quali hanno chiarito al pubblico presente - tra le altre cose - da cosa sono composte le cifre riportate in bolletta, è stato lasciato spazio ai candidati sindaco, chiedendo loro quali azioni abbiano in mente di porre in essere, se eletti, trovandosi di fronte alla possibilità che Veolia ceda le quote private di Acqualatina (il 49%) ad Acea.

Discordanti i pareri dei vari aspiranti sindaco, che hanno avuto occasione anche per sottolineare altri elementi legati all’acqua.

Si è passati da chi ha sostenuto che la gestione dell'acqua deve essere totalmente pubblica a chi ha intenzione di aprire una vertenza con il gestore, fino a chi ha dichiarato di voler creare una task force per controllare i lavori posti in essere da Acqualatina sul territorio.

Infine, a ogni candidato è stato chiesto cosa intenderà fare - se eletto sindaco - nei primi 90 giorni di mandato.

Gli interventi completi degli otto candidati presenti, i commenti e gli argomenti affrontati nel dettaglio negli ampi servizi pubblicati nell'edizione del 18 maggio 2016 di Latina Oggi, in edicola o in versione digitale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400