Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




0

Bandiera blu ma scarsi servizi, scoppia la polemica sulla marina

Latina, l'azione di Casapound

Il mare di Latina ottiene ancora una volta la bandiera Blu, ma il riconoscimento arriva proprio nei giorni in cui sul lungomare del capoluogo imperversa la tempesta amministrativa con la richiesta di demolizione per tutti e 9 gli stabilimenti. Inevitabile che, in clima di campagna elettorale, la questione non finisca per sollevare lo scontro.

Attraverso una nota il candidato sindaco di CasaPound Marco Savastano spiega l'azione di questa notte sul lungomare di Latina: "Abbiamo attaccato due striscioni sul lungomare per denunciare lo stato di caos in cui versa il lido di Latina. A fronte di una bandiera blu più di forma che di sostanza la situazione è gravissima e come ogni anno a ridosso della stagione balneare tornano a fare capolino i soliti problemi. Abbandoni, stabilimenti chiusi, ricorsi al tar e degrado, ai quali si aggiunge una viabilità schizofrenica. I responsabili politici di maggioranza e opposizione si ripresentano alle elezioni promettendo la solita riqualificazione che non hanno mai mantenuto, noi con questa azione vi ricordiamo il risultato delle loro promesse".

Savastano chiude infine con un appello agli elettori: "Il 5 giugno i cittadini troveranno la nostra lista sulla scheda elettorale e potranno decidere se mantenere lo status quo oppure votare CasaPound e realizzare una nuova Latina con un nuovo lido dove far coesistere le realtà commerciali e le strutture ricettive insieme alle meraviglie naturali che abbiamo nel nostro territorio e che vanno salvaguardate a tutti i costi".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400