Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




0

Controlli nel quartiere Nicolosi, spunta una serra domestica con piante di marijuana

La gallery

Da mesi si susseguono controlli nel quartiere Nicolosi, strade e case al setaccio per contrastare alcuni fenomeni come lo spaccio di sostanze stupefacenti. Ma questa mattina, all'interno di un'abitazione è stata trovata una vera e propria coltivazione domestiva di marijuana con tanto di serra e kit completo. Questa mattina infatti il personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nel vecchio quartiere Nicolosi, che comprende l’area ubicata all’interno di via Curtatone, via Pasubio, sino a giungere a via San Carlo da Sezze, dove hanno trovato dimora numerosi pregiudicati facenti parte di veri e propri gruppi criminali.

In tale contesto, alcuni di questi soggetti hanno evidenziato comportamenti in spregio delle regole, contravvenendo alle norme e commettendo illeciti penali. Nel corso dell’operazione di polizia giudiziaria sono state eseguite anche alcune perquisizioni domiciliari.

In particolare, all’interno dell’abitazione di B.F. di anni 34, è stata rinvenuta una vera e propria serra per la coltivazione domestica di marijuana che ha permesso al personale intervenuto di sequestrare una pianta di cannabis dell’altezza di 13 cm., 3 piante di cannabis in fase evolutiva, un contenitore con all’interno 5 pezzi hashish una tenda termica culti-box per la coltivazione idroponica, lampade U.V.A., un aspiratore, un ventilatore, un timer, due  misuratore di umidità, alcuni cataloghi per l’acquisto e la coltivazione di varie piante di cannabis, nonché numeroso altro materiale atto alla loro coltura, come fertilizzanti specifici per tali piantagioni.

A casa di M.A. di anni 19, invece, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 5 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.Il trentaquattrenne, che al momento della perquisizione non era in casa, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria per coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, mentre il diciannovenne è stato segnalato alla locale Prefettura per l’illecito amministrativo di possesso di droga a fini personali.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400