Tragici risvolti che colpiscono allo stesso modo le città di Nettuno, Aprilia e Cisterna. Pochi minuti fa, dalle macerie dell'abitazione dei suoceri ad Amatrice, sono stati estratti i corpi senza vita di Ezio Tulli, assistente capo della Polizia Stradale di Aprilia, dei suoi due figli di 8 e 12 anni e sicuramente del suocero. La moglie, agente di polizia in forza al Commissariato di Cisterna, era stata estratta, ferita ma viva, da quelle stesse macerie qualche ora prima insieme alla suocera, sulle cui condizioni ancora non ci sono aggiornamenti. Ezio, 42 anni, insieme alla famiglia aveva deciso di trascorrere, come ogni anno, qualche giorno ad Amatrice. Una tragedia immane che colpisce i colleghi del distaccamento di via Belli, che in queste ore stanno organizzando una catena di solidarietà e stanno valutando di andare sul posto per prestare aiuto ai soccorritori e alla popolazione duramente colpita.