Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




0

"Olimpiadi Roma capitale 2024": quattro sindaci sfidano la Raggi

L'incontro

Frosinone, Rieti, Latina e Viterbo elaborano un documento da inviare al Coni

Si è tenuta a Rieti l'assemblea dei sindaci delle quattro città capoluogo del Lazio, Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo nella quale i primi cittadini hanno lanciato “Roma Capitale 2024” attraverso un documento congiunto che è stato presentato oggi nell’aula consiliare del Comune.

Damiano Coletta, Nicola Ottaviani, Simone Petrangeli e Leonardo Michelini sottolineano di «credere nelle Olimpiadi quale strumento di crescita e occupazione per tutto il Lazio, partendo proprio dall’area metropolitana, adottando quindi la formula di Roma Capitale 2024 al posto di Roma 2024». L’obiettivo, ai limiti della “mission impossible”, è quello di convincere il sindaco di Roma Virginia Raggi a rivedere la sua posizione, prima che il consiglio comunale della Capitale adotti la delibera definitiva.

Nicola Ottaviani, primo cittadino di Frosinone, spiega che le Olimpiadi sono un'opportunità che il nostro territorio non può permettersi di perdere: «Non dobbiamo aver paura di affrontarne i costi perché sono degli investimenti che creano occupazione».

"Le città capoluogo del Lazio, unitamente al Paese, - spiegano i primi cittadini nel documento - in special modo in momenti di stagnazione economica come quello attuale, non possono permettersi di rinunciare a concorrere alla ripartizione di quota parte degli oltre sei miliardi di Euro di investimenti, stimati anche dai recenti studi di Confindustria, che prevedono anche l’attivazione di circa 178.000 nuovi posti di lavoro, negli otto anni di preparazione ed effettuazione dell’evento sportivo."

Al Presidente del Coni, il Dott. Giovanni Malagò, chiedono di valutare la percorribilità della soluzione alternativa, nella convinzione che le “Olimpiadi di Roma Capitale 2024” possano rappresentare una ragionevole sintesi, rispetto alle posizioni attualmente emerse che, in assenza di altre opzioni, finirebbero per pregiudicare l’interesse pubblico e la valorizzazione delle risorse del nostro Paese.

"E’ stato un momento importante la cui finalità è riaprire un tavolo per discutere in maniera costruttiva e condivisa dell’opportunità di ospitare i prossimi Giochi olimpici, nel rispetto delle decisioni prese da Virginia Raggi". Così il Sindaco Damiano Coletta a margine della conferenza stampa di questa mattina durante la quale i Sindaci delle quattro città capoluogo del Lazio hanno presentato il documento congiunto indirizzato al Presidente del Coni, al Primo cittadino e ai consiglieri del Comune di Roma prodotto perché il parere contrario della Raggi non chiuda definitivamente il capitolo Olimpiadi.
"Questa non è un’operazione contro, ma un tentativo pro che punta a trovare una strada in cui si ponga al centro dell’evento Roma Capitale, non Roma come Comune. Confidiamo nella possibilità che anche attraverso il Governo e il Coni si possa riuscire ad individuare una soluzione che ci permetta di cogliere quella che riteniamo essere un’opportunità, pur nel rispetto delle scelte operate dal sindaco di Roma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400