Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




0

"Squadre da Incubo", il reality sul calcio di Gianluca Vialli inizia da Sezze Scalo

L'evento in tv

Un evento atteso per più di un anno e che finalmente vedrà la luce grazie alle frequenze di Mtv-Canale 8. Adesso è diventato ufficiale: La Setina, storica formazione di Sezze Scalo, sarà il primo team protagonista del nuovo format riguardante il calcio della tv italiana, vale a dire “Squadre da incubo”. La formula della trasmissione è semplice ed è stata costruita sul modello del celeberrimo “Cucine da Incubo” degli chef Ramsey e Cannavacciuolo, ma anche Giardini da Incubo di Lo Cicero, passando per i tanti Bar, Hotel le cui «sfortune» sono state corrette proprio grazie alle trasmissioni che hanno come ingredienti principali la realtà. Adesso, come detto, tocca anche al calcio, e i protagonisti assoluti saranno due ex campioni come Vialli e Amoruso che si sono recati sui polverosi campi della Seconda Categoria di tutta Italia in qualità di consulenti degli allenatori delle compagini di provincia. A Vialli il compito di osservare la squadra, da perfetto direttore tecnico, ad Amoruso, invece, è toccato il compito di allenatore.
E la protagonista della prima puntata che andrà in onda il 18 febbraio alle 21.15 su Canale 8 (ex Mtv al numero 8 del digitale terrestre e 121 della piattaforma Sky) sarà come detto proprio la formazione guidata dal mister che per tutti gli appassionati del calcio nostrano è semplicemente il «Profeta», al secolo Francesco Consoli.
L’antefatto
Le telecamere di Sky si erano recate sul campo polveroso del «Tornesi» di Sezze Scalo nei primi giorni del novembre 2014. In quel periodo si era sparsa in un «amen» la notizia dell’insolita presenza di Vialli e Amoruso, giunti nel piccolo centro lepino a bordo di bolidi per allenare la squadra che stava arrancando nei bassifondi della classifica della Seconda Categoria. L’incredulità si era poi trasformata in realtà quando la notizia è rimbalzata su internet e sui giornali con tanto di foto e video. E la scelta non era stata affatto casuale. La produzione che ha curato il format, infatti, aveva individuato accuratamente una delle «Squadre da incubo» per fare da apripista alla nascente idea. La Setina, de sempre nei bassifondi delle classifiche dei campionati dilettantistici, è stata la prima in assoluto, anche e soprattutto per una impianto che, non certo per la colpa della società, risultava (e risulta tuttora) alquanto fatiscente. Per la scelta del club da «salvare» nella puntata pilota pensata dai produttori aveva poi giocato un ruolo fondamentale l’eccentricità del vulcanico mister Francesco Consoli, che ha lavorato per 15 giorni a stretto contatto soprattutto con Amoruso. La settimana, poi, neanche quella era stata casuale. La Setina, infatti, stava preparando la sfida-salvezza contro il Cos Latina, formazione poi retrocessa in Terza categoria. Il match si giocò il 10 novembre del 2014 al «Giannandrea», il campo dell’Agora Fc che era stato scelto per motivi logistici. Sugli spalti, naturalmente gremiti da tifosi e curiosi, c’erano anche Vialli e Amoruso, con telecamere spianate sui protagonisti in campo e fuori nella partita poi vinta dai rossoblu proprio negli ultimi istanti. Ma lungi da noi voler «spoilerare» ulteriormente una puntata che sarà tutta da seguire. Soltanto per la cronaca, la «cura» dei due salvato di «Squadre da Incubo» sembra aver attecchito. Un anno dopo, infatti, il club di Sezze Scalo sta primeggiando nel campionato, puntando dritto ad una storica promozione in Prima Categoria. E nei progetti futuri della trasmissione c’è anche quella di tornare sui «luoghi del delitto» per stilare un il resoconto finale sul lavoro fatto. Lecito aspettarsi, dunque, di nuovo le telecamere dalle parti del «Tornesi» dove, stando alle prime indiscrezioni, potrebbe arrivare niente meno che il campione del Mondo ‘82 Paolo Rossi.

Il Trailer in cui c'è anche La Setina

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400