E’ una serata da consegnare alla storia quella che l’ Unicusano Fondi ha vissuto ieri sera a Foggia: sotto di due reti, nel momento  più difficile, i rossoblù riescono a riemergere, rimettono in piedi la partita, la vincono con il cinismo delle squadre che contano ed espugnano lo “Zaccheria”, tornando così a vincere in quella che sembrava la gara meno indicata per centrare uno splendido colpaccio. Decisiva la remuntada rossoblù firmata con il gol nel primo tempo di Varone e completata, nella ripresa, dalle reti di Calderini e del solito Albadoro. Impresa da incorniciare e mettere in bacheca, festeggiata dai tanti tifosi presenti nel neonato club rossoblù (vedi foto).

FOGGIA-UNICUSANO FONDI 2-3

FOGGIA: Guarna; Angelo, Martinelli, Coletti, Rubin; Agnelli (25’ st Riverola), Vacca, Gerbo (34’ pt Sicurella); Chiricò (21’ st Letizia), Sarno, Saint-Maza. A disp.: Sanchez, Loiacono, Quinto, Dinielli, Sansone, Tucci. All.: Stroppa.

UNIC. FONDI: Baiocco;  Galasso (37’st Addessi), Fissore, Bertolo, Squillace; Varone,  De Martino, Bombagi; Tiscione, Albadoro (32’ st Di Sabatino), Calderini (47’ st Pompei). A disp.: Coletta, Iadaresta, D’Agostino, Battistoni, Guadalupi, Capuano. All.: Pochesci.

Arbitro: Cipriani di Empoli (Rossi-Biava)

Reti: 17’ pt Sarno (Fo), 33’ pt Gerbo (Fo), 36’ pt Varone (Uf),10’ st Calderini (Uf), 27’ st Albadoro (Uf)

Note: serata fredda, spettatori 7000 circa,  ammoniti Rubin, Agnelli (Fo), Albadoro (Uf); recupero 2’pt, 5’st