Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




0

Mercato della Marina, un'altra storia di sprechi

Terracina

Il report del meetup "Anno Zero" nella struttura di via del Rio

Se questo è un mercato, dove aree e bancali sono vuoti, il tetto è ridotto a pezzi e i servizi sono fuori uso. Chi avrebbe voglia di investire in quei locali? Chi avrebbe voglia di andare a fare acquisti? Secondo il Meetup Terracina Anno Zero del candidato sindaco Gianpaolo Cesaretti la situazione del Mercato della Marina in via del Rio è drammatica. Tutta colpa di anni e anni di “disinteresse manifestato dalle amministrazioni che si sono succedute negli anni”. Ad oggi, commenta il meetup, la sola cosa rimasta è il degrado. Eppure, almeno stando alle carte, qualcosa bisognava farlo. Esiste un progetto del 2010 per adeguamento dei requisiti e lavori di messa in sicurezza e igienico sanitari per 240 mila euro circa. A scorrere le carte si scopre che i lavori sono stati fatti ma evidentemente incuria e mancati controlli hanno determinato lo stato attuale della struttura.

Nel 2012 la giunta comunale – prosegue lo staff di Cesaretti – pensa a un  project financing relativo alla riqualificazione urbanistica del mercato

Arene e del potenziamento del Mercato della Marina. In particolare, per quest’ultimo, la realizzazione di area a traffico limitato con pavimentazione delle strade perimetrali al complesso.

“Tutto è rimasto solo sulla carta con cui sono stati prodotti atti su atti” conclude il meetup. “Ora indossano tutti il vestito delle feste e per le prossime elezioni amministrative promettono di fare ciò che avrebbero potuto realizzare prima, se avessero nutrito un reale interesse per la nostra città. Si sono lustrati le scarpe ma i piedi con cui lavorano sono sempre gli stessi,

ed è ciò a non renderli credibili”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400