Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




0

Camper, il paradosso della segnaletica

Terracina

I dubbi del meetup Terracina Anno Zero

Non c'è un'area attrezzata per ospitare i camper, che però arrivano in massa e si piazzano come se fosse normale. Del resto all'entrata del centro urbano, nella zona di Porta Napoletana e poi fino al porto e al piazzale di Stella Polare, la segnaletica stradale è ingannevole. La denuncia arriva dal meetup Terracina Anno Zero del candidato sindaco Gian Paolo Cesaretti che questa volta si rivolge direttamente al commissario straordinario del Comune Erminia Ocello per chiederle di rimuovere i cartelli o in alternativa realizzare un'area attrezzata per la sosta dei camper. Perché le due cose - così come stanno adesso le cose - non sono in accordo. 

"Il paradosso - scrive il meetup - si raggiunge quando per la sosta nel parcheggio Stella Polare viene richiesto il pagamento di un ticket per sostare in uno spazio con servizi inesistenti, anche se previsti per legge. Tale segnaletica parte da un po’ prima di Pisco Montano, poi da Piazza della Repubblica verso il Porto, infine sul Ponte prima del grande parcheggio". I grillini chiedono la rimozione immediata della segnaletica stradale che erroneamente comunica ai camperisti un’area di zona attrezzata a Terracina; la bonifica del luoghi interessati dal flusso dei camperisti;l’apertura di un tavolo di concertazione con gli operatori privati del settore, prevedendo ad esempio delle convenzioni con la finalità di favorire e sostenere un adeguato servizio per i camperisti, seppur in modo temporaneo, senza rinunciare al proprio compito di programmare ed erogare servizi pubblici. Infine si chiede l’intervento delle forze dell’ordine per riportare alla normalità quei luoghi proprio in prossimità della nuova stagione estiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400