Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




0

Dieci ettari distrutti dal fuoco, è stato un incendio doloso. Il bilancio del rogo di Monte Leano

Cronaca

L'area non veniva colpita dalle fiamme da trenta anni. Ora le indagini

Le fiamme sono partite dal ciglio di una mulattiera a mezza costa e in una manciata di minuti sono risalite lungo il costone della collina. Poco dopo, un esteso tratto di vegetazione spontanea tra Monte Leano e La Fiora era circondato dal fuoco. L’allarme è scattato alle prime luci dell’alba, attorno alle 6 e mezza, quando i primi uomini del Corpo Forestale dello Stato del comando di Terracina si sono portati in zona per avviare le operazioni di spegnimento. Coordinati dall’ispettore superiore Giuseppe Pannone, hanno portato il proprio supporto anche i volontari del nucleo di protezione civile Centro Operativo Circe del responsabile Romeo Biagio Pernarella. Sul posto, il personale della squadra 3A del distaccamento dei vigili del fuoco di Terracina. Il grosso delle operazioni è stato comunque svolto dai mezzi aerei.
Pochi i dubbi sull’origine dell’incendio, che sarebbe di natura dolosa. Pesante il bilancio del rogo: secondo le prime stime le fiamme hanno divorato circa dieci ettari di bosco a vegetazione spontanea tra macchia mediterranea e alberi di leccio. Un’area che a quanto pare non subiva attacchi di questo genere da almeno trenta anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400