Al massimo può sembrare la brutta copia di un bivacco improvvisato. Non certo un parco giochi per bambini. Ancora scempio di un'area verde, dopo quella di via Posterula invasa dai tossicodipendenti documentata nei giorni scorsi. Stavolta siamo in pieno centro, nel parchetto che sorge di fronte alla scuola Don Milani. Quartiere Arene, via Olivetti, i giardini appaiono come un rifugio per alcolizzati, dipendenti da gratta & vinci e in qualche caso anche drogati. Una vergogna, in pieno centro, che dissuaderebbe il genitore più smaliziato ad accostarsi soltanto a quell'area verde. 

Torna d'imperio, di fronte a cotanta inciviltà, il tema della videosorveglianza e dei controlli delle aree pubbliche. Che quando vengono lasciate a se stesse diventano preda di chiunque. Il Comune dovrebbe prendere l'impegno di controllare l'area, pulirla ogni mattina, e magari organizzare eventi per evitare che sia percepita come una terra di nessuno.