E' vero che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. La prova è il vivaio dell'associazione Arcobaleno, che da 12 anni è a servizio della città con persone con disabilità, cittadini che devono scontare pene alternative al carcere, campagne di prevenzione contro le malattie da contagio (come Aids e Epatite), informazione e prevenzione sull'uso di stupefacenti, distribuzione di cibo del banco alimentare.

Sono cresciuti in silenzio i ragazzi del vivaio, in un'area comunale concessa con un progetto regionale in via Appia, quella che ormai è una strada cieca se si percorre verso Roma. Vendono le loro piante per tenere in piedi quello che è forse uno dei pochi vivai che ha solo flora cresciuta dal seme.  

Una storia enorme alle spalle, raccontata dal presidente Mariano Antonelli. Testimone degli ultimi 20 anni della città di Terracina. Vista con gli occhi di chi vive spesso ai margini. E in difficoltà. In edicola ora su Latina Oggi

Per informazioni sull'associazione:

http://digilander.libero.it/arcobal2000

 arcobal2000@libero.it

0773 730155