Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Incendi quadruplicati tra giugno e luglio
0

Aggiornato il catasto delle aree percorse dal fuoco, si pensa alla prevenzione

Formia

Quanto territorio è stato divorato dagli incendi? L’ufficio Protezione Civile ha redatto la cartografia per l’aggiornamento delle aree percorse dal fuoco relative al periodo 2012-2015. L’elenco è stato portato in Consiglio comune a Formia e votato all’unanimità dall’assise nella seduta del 26 luglio scorso. Il dato più importante emerso è quello relativo la prevenzione per cercare di ridurre di anno in anno le aree interessate dalle fiamme. I roghi vengono spesso appiccati in zone di pregio naturalistico. 

Seguirà ora l’iter per l’approvazione definitiva. Nei prossimi giorni saranno affissi i manifesti in cui vengono riportate le aree che negli ultimi quattro anni sono state interessate da incendi in modo da consentire ai proprietari dei terreni di presentare eventuali osservazioni. Contestualmente, sul sito internet del Comune saranno pubblicate particelle e graficizzazioni. Trenta giorni dopo, l’elenco delle aree sarà affisso all’albo pretorio del Comune.

“E’ stato fatto un buon lavoro – sostiene l’Assessora alle Politiche Ambientali Maria Rita Manzo – sulla scorta dei rilievi prodotti dal Corpo Forestale e degli accertamenti effettuati sul campo dal Comune in collaborazione con i volontari della Protezione Civile. Il catasto, interamente aggiornato, è uno strumento importantissimo di tutela del territorio, un insostituibile atto di prevenzione che ci aiuta a preservare il nostro patrimonio boschivo, naturale e paesaggistico. E’ bene che la cittadinanza sia il più possibile informata e che dia il suo contributo perché è anche così che si ferma la mano dei piromani. Da questo punto di vista mi sento di ringraziare l’ufficio comunale e i volontari della Protezione Civile che quest’anno hanno ulteriormente incrementato la loro presenza sul territorio garantendo interventi sempre più rapidi ed efficaci di spegnimento dei roghi. Apprezziamo il loro contributo di professionalità, impegno e abnegazione, ancora più meritevole se consideriamo che si tratta di lavoro svolto a titolo totalmente volontario. Allo stesso modo, ringrazio l’ufficio per il lavoro di aggiornamento del catasto. Tanto c’è ancora da fare – conclude – ma continueremo in questa direzione”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400