Sono fitte le indagini della Polizia di stato su un furto di rame da 100mila euro sventato la scorsa notte dagli agenti della securitas metronotte. Una faccenda dai contorni ancora poco chiari con tanti nodi ancora da sciogliere. L’ingente quantità
di prezioso metallo nello stabilimento della Maserpack non sarebbe stato preso nell’azienda cartotecnica (visto che è già stato depredato del suo) ma in un’altra azienda sita sulla statale Appia con l’edificio della realtà ora in procedura di fallimento, usato come punto di lavorazione. Questo è quanto emerge secondo una prima ricostruzione di chi sta indagando sulla faccenda. Poco prima la mezzanotte di domenica i malviventi sono entrati nella Maserpack, hanno aspettato il cambio del turno dell’agente della securitas metronotte per trasferire tutti cavi di rame recuperati da un’azienda vicina, oggetto in questi giorni di manutenzione.

Per tutti i dettagli in edicola scegli Latina Oggi del 19/01/2016