Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Caso Multiservizi, la Cisl tuona: no alla modifica del contratto dei lavoratori

Il Comune di Aprilia

0

Caso Multiservizi, la Cisl tuona: no alla modifica del contratto dei lavoratori

Aprilia

No alla modifica del contratto dei lavoratori dell'Aprilia Multiservizi, la richiesta arriva della Fp Cisl Antonio Inglese che boccia la proposta dell'ammnistrazione comunale. Nei giorni scorsi l'assessore alle Finanze Roberto Mastrofini (il Comune detiene il 100% delle quote aziendali) e la dirigenza della municipalizzata hanno incontrato le organizzazioni sindacali per illustrare il piano di risanamento, ma prendendo alla sprovvista i presenti non si è parlato dell'applicazione del contratto integrativo che i dipendenti attendono da decenni. "Durante la riunione - dice Inglese - ci hanno spiegato che l'intenzione della parte politica e datoriale è quella di cambiare il contratto dell'Asam, passando da quello degli enti locali che si applica oggi a un non meglio definito contratto di lavoro. Contratto che potrebbe oscillare da quello della Multiservizi a quello dell'Anpa, per non meglio precisate esigenze organizzative, di flessibilità e di gestione".

Una proposta irrecivibile per il segretario della Cisl Fp di Latina che annuncia battaglia, anche perché in questi anni la giunta Terra ha disatteso moltissime promesse. "L'amministrazione continua a rifiutarsi - afferma  - anche di far progredire economicamente i dipendenti comunale, attraverso l'istituto delle progressioni economiche. Per questo siamo pronti ad attivare tutte le iniziative sindacali e legale necessarie per la tutela dei lavoratori. Nei prossimi giorni valutaremo la proclamazione dello stato di agitazione e la richiesta di intervento del Prefetto, per evitare una grave crisi he potrebbe interessare le famiglie di centinaia di lavoratori  dell'azienda municipalizzata e del Comune di Aprilia"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400