Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Commerciante di Aprilia sotto usura, arrestati due concittadini

I soldi recuperati dai carabinieri

0

Commerciante di Aprilia sotto usura, arrestati due concittadini

La storia

Le avevano prestato 15mila euro per poi chiedergliene oltre 50mila. Comincia così una storia di usura ai danni di una commerciante di Aprilia finita ieri con due arresti. Il fermo è arrivato a Lavinio dove i Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia in collaborazione con quelli della Compagnia di Anzio hanno arrestato per il reato di usura in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere: S.B. 68enne   e S.P. 43enne, entrambi residenti ad Aprilia. I due avevano costretto una donna, commerciante di Aprilia, a restituire la somma di 55.600 euro a fronte di un prestito di 15.000 euro fissando per il pomeriggio di ieri la consegna di 7.000 euro come acconto della cifra totale pretesa. I militari dell'Arma, avviate le opportune indagini ed appreso che nella giornata di ieri, nel Comune di Lavinio ci sarebbe stato l’incontro tra i due aguzzini e la vittima,  hanno attuato un mirato dispositivo che consentiva di recuperare i 7mila euro che S.B. il 68enne, si era nascosto addosso, immediatamente dopo la consegna effettuata dalla vittima. Nel corso di una perquisizione sono poi stati rinvenuti appunti con dati e cifre afferenti all’illecita attività di usura nonché uno sfollagente telescopico in ferro di 53 centimetri occultato all’interno della Mercedes Coupè intestato ed in uso al 68enne. Gli arrestati sono stati associati presso la casa circondariale di Velletri. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400