Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Da Giulianello parte la sfida  dell’agricoltura verticale
0

Da Giulianello parte la sfida
dell’agricoltura verticale

Cori

Coltivare ed allevare in altezza, entro grandi grattacieli per recuperare l’ambiente ed estendere le produzioni. L’avveniristico progetto di vertical urban farm dell’Atelier Creativo degli Architetti Acciarito di Giulianello sarà protagonista di un ciclo di seminari sulla sostenibilità. Il primo appuntamento è per giovedì 22 Ottobre, alle 16, presso l’Istituto Tecnico ‘Cesare Battisti’ di Velletri, organizzato dall’ associazione culturale ‘Velletri 2013’.

La proposta sull’utilizzo
delle nuove tecnologie
sostenibile: primo
appuntamento domani
nell’Istituto Battisti.


All’incontro dal titolo “Uno sguardo verso il futuro. Architettura ed efficienza energetica dalla vertical farm alla terra cruda. Ricerca applicata alla città intelligente ”interverranno alcuni esperti come Eugenio Dibennardo, Sandro Bologna, Michelangelo Iadarola, Alessio Giardi ed Emanuel Acciarito, che insieme al fratello Alessio sta lavorando da cinque anni a questa idea di agricoltura e allevamento verticale che si sviluppa verso il cielo. Farmduepuntozero è una proposta che scommette sul territorio e sull’utilizzo delle nuove tecnologie sostenibili per lanciare un messaggio verde di tutela e valorizzazione della salute e del paesaggio, sgombrando le terre da serre, trattamenti, pesticidi e robe varie, ed offrendo anche una soluzione al problema della scarsità alimentare. Bioarchitettura, bioedilizia, bioclimatica.


Sono questi i pilastri di una progettazione integrata di architettura ecosostenibile. Due i prototipi realizzati dagli Acciarito e che verranno presentati al convegno, ideali per creare mercati a km 0 con prodotti di qualità in contesti urbani e metropolitani. Un’esigenza attuale dato l’aumento della popolazione e la riduzione degli spazi per le tradizionali coltivazioni ed allevamenti orizzontali. Edifici pensati come città nella città e strumenti sui quali lavorare per trovare le soluzioni da applicare a cities sempre più smart.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400