Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Nella foto l’insegna dell’I p e rc o o p nel centro Aprilia 2
0

Coop, uno sciopero
a ostacoli

Aprilia

Ancora problemi per i lavoratori della Coop. Oltre alle difficoltà rispetto alla cessione dell’iperstore del centro commerciale (trattativa congelata da alcuni mesi) nelle ultime ore si è aggiunto il braccio di ferro rispetto al mancato rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto ormai da due anni. Per questo oggi i lavoratori scenderanno in piazza per chiedere il rinnovo degli accordi. «Da tempo contestiamo la scelte e politiche attivate da Coop sul territorio.

L’affondo della Uil:
pensino a risolvere
il caso dell’Ipercoop.

La posizione - commenta Gianfranco Cartisano della Uiltucs Uil - di non rinnovare il contratto nazionale, il fallimento gestionale di alcuni punti della provincia come l’Ipercoop di Aprilia dove l’acquirente sarebbe dovuto subentrare il 16 agosto mentre ancora tutto è bloccato, gli investimenti sbagliati per la Coop di Formia. Questi casi dimostrano il fallimento gestionale di Unicoop Tirreno Lazio». Tuttavia la possibilità di partecipare alla protesta sta incontrando difficoltà in alcuni punti vendita, una situazione inaccettabile per il sindacato. «I lavoratori ci hanno comunicato di riunioni improvvise nel supermercato Coop in via Mascagni, finalizzate - afferma Cartisano - ad arginare lo sciopero già proclamato.

Un atteggiamento inaccettabile ed incomprensibile, i lavoratori debbono poter scegliere in libertà se aderire allo sciopero». E anche questa manovra, a giudizio della segreteria provinciale, è la dimostrazione che è necessaria una protesta eclatante. «Purtroppo - conclude Gianfranco Cartisano - è questa la Coop che conosciamo sul territorio, quella che non si interessa dell’abbandono dell’Ipercoop e dei propri soci consumatori ormai a disagio, tra scaffali vuoti e rialzi dei prezzi. E invece di dare risposte ai 170 dipendenti organizza delle riunione improvvise per contestare il diritto allo sciopero».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400