La diffida ai dirigenti (vecchi e nuovi) della Multiservizi per i debiti accumulati dall'azienda municipalizzata mette in difficoltà la giunta Terra. Ieri in Consiglio comunale il provvedimento è passato per un solo voto, tre consiglieri di maggioranza hanno abbandonato l'aula insieme alla minoranza subito dopo le dichiarazioni finali: Michela Biolcati Rinaldi (sorella di Fabio, attuale direttore generale dell'Asam), Maria Grazia Vittoriano (figlia di Giovanni, vecchio componente del Consiglio d'amministrazione della Multiservizi) e Angelo Zanlucchi. Mentre l'opposizione tuona: "Si aprono crepe nella coalizione". 

Approfondimenti sull'edizione di Latina Oggi in edicola domani (sabato 28 novembre) con il Giornale