Dopo l'ennesima assise civica andata a vuoto ieri sera, due consiglieri comunali - uno di maggioranza e uno di opposizione - hanno deciso di rassegnare le proprie dimissioni. Si tratta di Franco Marcucci e Antonino Abate. Entrambi, per il momento, non potranno essere surrogati: il Consiglio comunale, infatti, non può riunirsi per discutere altri punti finché non si riuscirà a eleggere il presidente.
Un'impresa, quest'ultima, che sembra impossibile: l'assise è senza guida da tre mesi e da oltre 60 giorni ogni seduta convocata va deserta.