Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Aggredisce una vigilessa e finisce in carcere

Una panoramica di piazza Indipendenza, a Pomezia

0

Aggredisce una vigilessa e finisce in carcere

Pomezia

E' accaduto in viale Roma, già celebrato il rito direttissimo

E’ stata arrestata ieri, 17 agosto 2016, una donna italiana di 36 anni che ha aggredito un’agente di Polizia Locale intervenuta in pattuglia dopo la segnalazione di un commerciante di via Roma. La donna manifestava infatti atteggiamenti aggressivi nei pressi dell’attività commerciale e, dopo l’intervento della Polizia Locale, ha aggredito fisicamente una delle agenti intervenute, che ha riportato 15 giorni di prognosi. La donna è stata arrestata sul posto dalla Polizia Locale e, nella giornata di oggi, il Tribunale di Velletri, considerata la pericolosità sociale del soggetto, ha disposto a suo carico la misura di custodia cautelare in carcere.

La persona arrestata, già conosciuta per resistenza a pubblico ufficiale, rapina, estorsione e furto, ormai da circa tre anni è solita disturbare la quiete pubblica manifestando comportamenti aggressivi e minatori nei confronti della cittadinanza. Vani sono stati i tentativi di risolvere in questi anni la problematica sul piano dell’assistenza sociale e sanitaria, sino all’episodio di ieri che ha costretto la Polizia Locale, determinata nella risoluzione della problematica, all’arresto della donna, che rimarrà in carcere fino alla prossima udienza dibattimentale. Il giudice ha disposto inoltre accertamenti di carattere psichiatrico sulla persona arrestata.

“Ringrazio la Polizia Locale per il tempestivo intervento a garanzia della sicurezza pubblica – dichiara il sindaco Fabio Fucci – Ho sentito telefonicamente questa mattina l’agente aggredita per sincerarmi delle sue condizioni fisiche. Le auguro a nome di tutta l’amministrazione una pronta guarigione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400