C'era ancora speranza, a Pomezia. La speranza di non dover piangere altre vittime. 

Invece, purtroppo, stanotte i familiari di Federico Ascani e Giuliana Cellini, sposati da una vita, genitori e suoceri esemplari, sono stati trovati senza vita.

Nella drammatica notte del sisma, stavano dormendo al primo piano della loro casa del corso di Amatrice: il terremoto ha distrutto il palazzo e loro, che erano sul letto, sono stati travolti dai detriti sprofondando fino in cantina.

E' lì che i soccorritori, aiutati dai familiari (il genero, la figlia, il fratello di lui e altri) li hanno trovati senza vita.

Subito dopo il trasporto nel campo divenuto obitorio e il tragico riconoscimento.

Sale così a 12 il numero di pometini che, mercoledì notte, hanno trovato la morte tra Amatrice e Pescara del Tronto.