Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Libri, foto e documenti riservati: l'ultimo dono di Ingrao alla sua città
0

Libri, foto e documenti riservati: l'ultimo dono di Ingrao alla sua città

Lenola

Tutto il “sapere” di Pietro Ingrao e della sua compagna, Laura Lombardo Radice, sarà trasferita a Lenola nei prossimi giorni. Lo hanno deciso i familiari dello storico dirigente del Pci, deceduto lo scorso settembre all’età di cento anni. La biblioteca di Pietro Ingrao e di Laura Lombardo Radice consta di più di cinquemila volumi raccolti nel secolo scorso fino ai primi decenni del secondo millennio e riguarda testi di letteratura antica e moderna, di storia dell’arte, di musica, di politica e di economia, di poesia, di cinema e saggistica varia.

Il trasferimento dei testi avverrà dalla abitazione dei coniugi Ingrao nel quartiere Nomentano di Roma nella nuova collocazione della Biblioteca Comunale di Lenola, ove grazie ad un intervento del Sistema Bibliotecario “Sud Pontino” saranno catalogati e digitalizzati creando un apposito “Fondo Pietro Ingrao e Laura Lombardo Radice”.

Lenola si arricchirà quindi di un importante patrimonio – culturale, di storia e politica del novecento - che sarà messo a disposizione di tutta la comunità, e in particolare dei giovani, degli studiosi e di quanti vorranno consultarli sia in loco, direttamente, sia “in rete” dalle altre biblioteche del Sistema Bibliotecario.

Insieme ai libri sono stati donati al Comune di Lenola anche altri oggetti (fotografie, stampe, diplomi del Liceo e di Lauree, lettere e documenti della fine dell’800 del nonno garibaldino ed altro) che Pietro Ingrao custodiva nella sua abitazione e che ci parlano del suo forte attaccamento al nostro territorio ed alle sue radici politiche ed affettive.

Anche al fine di accogliere in modo degno ed adeguato il patrimonio di libri che ci è stato donato accelereremo e daremo impulso al progetto di riqualificazione e di ristrutturazione della Biblioteca Comunale e del Cinema Lilla che, grazie ad un finanziamento della Regione Lazio e ad un mutuo accesso dalla nostra Amministrazione per un importo complessivo di oltre 500 mila euro, consentiranno di utilizzare i locali della Biblioteca e del Cinema come un vero centro di iniziative cultuali.

Sarà migliorato l’accesso alla Biblioteca anche attraverso la realizzazione di un ascensore, saranno abbattute le barriere architettoniche, saranno migliorate le strutture tecniche ed impiantistiche, saranno realizzate opere di coibentazione in ambedue i locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400