Anche il ministro all'agricoltura Maurizio Martina ha voluto dire la sua sulla maxi operazione dei Nas che ha scoperto un raggiro sui prodotti agricoli destinati agli indigenti. Indagini che, sebbene svolte a livello nazionale, hanno toccato anche il territorio della Piana di Fondi e di Itri. “Non è tollerabile che ci sia chi speculi sul cibo destinato agli indigenti. Ringrazio i Nas per la preziosa operazione svolta oggi, che conferma la qualità e la professionalità del nostro sistema di controllo". Così il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina ha commentato l'operazione dei Nas che ha scoperto un traffico illecito di alimenti Ue, acquistati con contributi comunitari per essere distribuiti gratuitamente a scopo assistenziale e invece rivenduti. "È anche attraverso azioni come questa - aggiunge Martina - che difendiamo un lavoro che ogni anno ci porta ad assistere più di 6 milioni di persone in difficoltà. Chi ha messo in piedi la truffa si è macchiato di un reato ancora più odioso, proprio perché ha rubato ai poveri e ha anche danneggiato gli agricoltori in difficoltà per l'embargo russo, mettendo sul
mercato merce che era stata ritirata".