Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Campioni del mondo di pasticceria, c'è Bruno D'Angelis
0

Campioni del mondo di pasticceria, c'è Bruno D'Angelis

Il trionfo del giovane fondano

Per la prima volta nella sua storia l’Italia partecipa al Mondial des Arts Sucrés, il Mondiale delle Arti Dolciarie, e vince anche grazie ad un fondano.

Bruno D’Angelis, con la collega Sara Accorroni, ha infatti conquistato il prestigioso riconoscimento nel corso della competizione svoltasi dal 5 al 9 Febbraio 2016 a Villepinte, Comune situato nella regione dell’Île-de-France.

La sfida è stata affrontata e vinta sfida insieme a due allenatori d’eccezione: i pasticcieri di talento Davide Malizia e Roberto Rinaldini.

«Hanno vinto perché erano pronti per vincere», ha affermato il presidente della giuria Philippe Segond, che si fregia dell’autorevole titolo di “Meilleur Ouvrier de France”, il quale ha definito «sublime» la lavorazione al cioccolato realizzata dai due giovani pasticcieri, che raffigurava un pesce spada che emerge dall’acqua.

«Questa volta non è toccato né alla Francia né al Giappone»: così ha esordito l’articolista di «Le Parisien», primo quotidiano di Parigi, nel suo rammaricato resoconto dalla sede del Mondiale delle Arti Dolciarie, l’unico concorso internazionale misto di alta pasticceria, che prevede quattro giorni di prove, 20 ore di lavoro per squadra e ben 9 creazioni da realizzare.

«Siamo orgogliosi – afferma il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo – che il primo campione italiano al Mondiale delle Arti Dolciarie sia un fondano. Formulo a Bruno D’Angelis le mie felicitazioni a nome di tutta la città e i migliori auguri per una carriera ricca di ulteriori e rilevanti soddisfazioni».

Nato a Fondi nel 1978 e fin da piccolo appassionato di pasticceria, Luigi Bruno D’Angelis decide di trasformarla in mestiere dopo l’incontro in aula con Leonardo di Carlo. Per un anno è borsista in CAST Alimenti, dove affianca i più grandi pasticceri. Entra a far parte dell’Atelier di Luigi Biasetto a Padova, una struttura ben organizzata, dove apprende un metodo di lavoro dinamico e razionale. Durante questo periodo frequenta corsi di specializzazione e collabora con il Maestro Eliseo Tonti per la preparazione del suo libro “Variazioni su Cioccolato e Confetteria”. E’ stato responsabile di produzione presso la pasticceria Attilio Servi a Roma e ha lavorato a fianco del celebre chef Gianfranco Vissani. Insieme alla collega e amica Sara ha deciso di partecipare al Mondiale delle Arti Dolciarie 2016, affrontando e dimostrando di saper superare una difficile sfida all’insegna dell’eccellenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400