Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Memorie Urbane, torna il festival dell'arte
0

Memorie Urbane, torna il festival dell'arte

Fondi

Tutto pronto per la nuova edizione della kermesse che riempie di arte e colori strade e edifici

Torna Memorie Urbane, il festival dell'arte che da anni ormai fa tappa a Fondi. Il taglio del nastro domenica 6 marzo con una Conferenza, alle ore 18, presso la Sala al Piano Terra di Castello Caetani, alla presenza del Direttore Artistico del Festival, Davide Rossillo, del Sindaco, Salvatore De Meo, e dell'Assessore alla Cultura, Beniamino Maschietto. Sarà l'occasione per presentare ufficialmente il Catalogo 2015 ed aprire i battenti dell'Edizione che anche quest'anno vedrà Fondi protagonista, col sostegno di aziende partners, privati ed Istituzioni, ed il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale. Sono stati ben dodici gli interventi realizzati in Città tra il 2014 ed il 2015, per un'operazione di riqualificazione urbana capillare, che ha visto artisti lavorare in diverse zone del territorio fondano, dalla periferia al centro, ed un interesse crescente da parte di appassionati, addetti ai lavori e media nazionali ed internazionali per le opere di cui oggi Fondi può fregiarsi.

Alle ore 19 ci sposteremo - fanno sapere gli organizzatori - al "Bar Oasi" per un Aperitivo: il DJset di Amaro (in collaborazione con "Grey Roots Area") accompagnerà l'esposizione di fotografie e la proiezione di video per raccontare i lavoro realizzati in Città nel corso delle ultime due Edizioni. Durante l'Evento sarà possibile acquistare il Calendario 2016 ed il Catalogo 2015, per sostenere il Progetto. Ricordiamo che l'organizzazione di "Memorie Urbane" a Fondi è curata da Associazione Culturale "Il Quadrato", "Basement Project Room" ed Associazione Culturale "UrbOfficinA".

Quest’anno il Progetto cambia pelle, trasformandosi da "Street Art Festival" in "Urban Festival". Una mutazione non solo di nome, ma di concept dell’intera Rassegna, che si evolve in linea con le trasformazioni dei linguaggi urbani che andrà ad affrontare. Anche nell’Edizione 2016 saranno, infatti, coinvolti molti centri, proseguendo il lavoro di rigenerazione urbana attraverso l’arte che da anni "Memorie Urbane" porta avanti e che ha già coinvolto diverse cittadine. Su questa scia prosegue il crescendo di scambi culturali ed interazioni fra il territorio ed i tantissimi artisti internazionali che saranno protagonisti nell'Edizione 2016, che, oltre ai lavori sui muri, vedrà la realizzazione di installazioni, numerose mostre ed eventi collaterali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400